Benoxinato cl (Alfa intes (ind.ter.splendore))

Collirio 30fl 0,5ml 0,4%

Principio attivo:Oxibuprocaina cloridrato
Gruppo terapeutico:Anestetici locali
Tipo di farmaco:Farmaco generico
Rimborsabilità:C
Ricetta:Rr - ripetibile 10v in 6mesi
GlucosioNon presente
GlutineNon presente
LattosioNon presente



FOGLIETTO ILLUSTRATIVO
Indicazioni terapeutiche
  • medicazioni dolorose
  • estrazione di corpi estranei
  • Leggi l'intera sezione del foglietto
    Posologia

    Tonometria, esami alle lenti a contatto

    Una o due gocce nel sacco congiuntivale. Attendere 1 minuto prima di applicare il tonometro.

    Estrazione di corpi estranei dalla cornea, medicazioni dolorose

    Una goccia per 2 o 3 volte nello spazio di 3 minuti.

    Interventi dolorosi sul bulbo

    Una goccia ogni 30 secondi ripetuta per 5–10 volte.

    Controindicazioni
  • allattamento
  • componenti
  • gravidanza
  • Leggi l'intera sezione del foglietto
    Interazioni
  • nitrato
  • sostanze alcaline
  • sali di mercurio
  • anticolinesterasici
  • Leggi l'intera sezione del foglietto
    Avvertenze

    Durante il periodo dell’anestesia, l’occhio non deve essere toccato e deve essere protetto dalla polvere e da eventuali contaminazioni batteriche. Come tutti gli anestetici locali il prodotto deve essere somministrato dal medico, unicamente al momento della necessità. L’uso ripetuto e incontrollato può provocare danni alla cornea.

    Il prodotto deve essere somministrato con ogni cautela in soggetti con funzionalità epatica o cardiocircolatoria danneggiata (v. par. 4.8).

    La monodose non contiene conservanti e pertanto va gettata dopo l’uso anche se parzialmente utilizzata.

    Il prodotto, se accidentalmente ingerito o se impiegato per lungo periodo a dosi eccessive, può provocare fenomeni tossici.

    Il flacone da 10 ml contiene para–idrossibenzoati: queste sostanze possono provocare reazioni allergiche generalmente di tipo ritardato, come dermatiti da contatto; più raramente possono provocare reazioni di tipo immediato come orticaria e broncospasmo.

    Tenere il medicinale fuori della portata e dalla vista dei bambini.

    Aprire il contenitore monodose ruotando l’aletta e instillare il prodotto. La monodose va gettata dopo l’uso anche se solo parzialmente utilizzata

    Gravidanza

    Nelle donne in gravidanza e durante l’allattamento il prodotto va somministrato nei casi di effettiva necessità e sotto il diretto controllo del medico.

    Effetti Collaterali

    Come tutti i medicinali, Benoxinato può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino.

    Di seguito sono riportati gli effetti indesiderati. Non sono disponibili dati sufficienti per stabilire la frequenza dei singoli effetti elencati.

    Patologie dell’occhio

    Occasionali e transitori fenomeni irritativi locali (sensazione di bruciore, dolore, iperemia congiuntivale). Sensibilizzazione allergica che può verificarsi a seguito di una seconda applicazione del prodotto.

    A seguito di assorbimento attraverso mucose o cute danneggiata possono verificarsi:

    Patologie del sistema nervoso

    Fenomeni di eccitazione del sistema nervoso centrale, nausea, vomito.

    Patologie cardiache

    Depressione del sistema cardiocircolatorio con pallore, sudorazione, sonnolenza, ipotensione.

    Raramente aritmie.

    Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche

    Sensibilizzazione allergica sistemica che richiede l’adozione di adeguate misure terapeutiche.

    Raramente possono manifestarsi:

    Patologie del sistema emolinfopoietico

    Metaemoglobinemia.

    Eccipienti

    Contenitori monodose: sodio cloruro, acqua depurata.

    Flacone 10 ml: Sodio cloruro; metile p–idrossibenzoato; propile p–idrossibenzoato; acqua depurata.

    Conservazione

    Conservare a temperatura non superiore a 25° C.