Principio attivo:Acido lattico/sodio idrossido/sodio cloruro/potassio cloruro/calcio cloruro
Gruppo terapeutico:Soluzioni endovena
Tipo di farmaco:Farmaco generico
Rimborsabilità:C
Ricetta:Osp - uso ospedaliero
GlucosioNon presente
GlutineNon presente
LattosioPresente



FOGLIETTO ILLUSTRATIVO
Indicazioni terapeutiche
  • stati acidosici lievi o moderati
  • Leggi l'intera sezione del foglietto
    Posologia

    Per via endovenosa.

    Agitare bene durante la preparazione e prima dell’uso.

    La dose è dipendente dall’età, peso e condizioni cliniche del paziente.

    Controindicazioni
  • ipercalcemie
  • ritenzione di potassio
  • acidosi lattica
  • alcalosi metabolica e respiratoria
  • shock
  • ipersensibilit√† ai principi attivi
  • grave insufficienza epatica
  • iperkaliemia
  • Leggi l'intera sezione del foglietto
    Interazioni
  • rimanda il medico utilizzatore alla letteratura scientifica.</p
  • Leggi l'intera sezione del foglietto
    Avvertenze

    Usare subito dopo l’apertura del contenitore. La soluzione deve essere limpida, incolore e priva di particelle visibili. Serve per una sola ed ininterrotta somministrazione e l’eventuale residuo non può essere utilizzato.

    Usare con grande cautela in pazienti con scompenso cardiaco congestizio, insufficienza renale grave ed in stati clinici in cui esiste edema con ritenzione salina, in pazienti in trattamento con farmaci ad azione inotropa cardiaca o con farmaci corticosteroidei o corticotropinici. Per la presenza di potassio, la somministrazione deve essere guidata attraverso elettrocardiogrammi seriati; la potassiemia non è indicativa delle concentrazioni di potassio cellulari.

    Nei bambini la sicurezza e l’efficacia non sono state determinate.

    Monitorizzare il bilancio dei fluidi, gli elettroliti e l’equilibrio acido-base.

    Somministrare solo a funzionalità renale integra e ad una velocità di perfusione non superiore a 10 mEq potassio/ora.

    Gravidanza

    In gravidanza somministrare solo in caso di effettiva necessità.

    Effetti Collaterali

    Episodi febbrili, infezioni nella sede di iniezione, trombosi venose o flebiti, necrosi tissutale. In caso di reazione avversa, interrompere la somministrazione e conservare la parte non somministrata per eventuali esami. Durante la somministrazione di Ringer lattato sono state riportate reazioni allergiche o sintomi di reazioni anafilattiche/anafillattoidi come orticaria localizzata o generalizzata, rash cutanei ed eritema, bruciore/prurito; gonfiore cutaneo, edema facciale o della laringe (edema di Quinke); difficoltà respiratoria, dolore toracico con tachicardia o bradicardia; congestione nasale, tosse, starnuti, broncospasmo con difficoltà nella respirazione.

    Eccipienti

    Acqua per preparazioni iniettabili, Acido cloridrico

    Conservazione

    In contenitori ermeticamente chiusi. Non congelare.

    La data di scadenza si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato. Non usare oltre tale data.