Flexiban (Sit laboratorio farmac. srl)

Compresse rivestite 30cpr riv 10mg

da13.60 €
Principio attivo:Ciclobenzaprina cloridrato
Gruppo terapeutico:Miorilassanti ad azione centrale
Tipo di farmaco:Farmaco etico
Rimborsabilità:C
Ricetta:Rr - ripetibile 10v in 6mesi
GlucosioNon presente
GlutineNon presente
LattosioNon presente



FOGLIETTO ILLUSTRATIVO
Indicazioni terapeutiche
  • traumi
  • strappi muscolari
  • dolore muscolare
  • artrosi
  • tensione
  • disturbi del sonno
  • Leggi l'intera sezione del foglietto
    Posologia

    La posologia ed il tipo di trattamento variano in relazione alle indicazioni cliniche con un range di 20-40 mg/die in dosi divise. La posologia abituale di FLEXlBAN è di 10 mg tre volte al giorno Non dovrà essere superata la dose di 60 mg al dì. Non si consigliano cicli terapeutici superiori alle due settimane, in quanto in genere lo spasmo muscolare associato a lesioni muscolo-scheletriche è di breve durata.

    Controindicazioni
  • componente di questo prodotto
  • qualsiasi componente
  • ipertiroidismo
  • aritmie
  • Leggi l'intera sezione del foglietto
    Interazioni
  • alcool
  • acido acetilsalicilico
  • barbiturici e dei farmaci
  • Leggi l'intera sezione del foglietto
    Avvertenze

    Tenere fuori dalla portata dei bambini.

    FLEXlBAN, strutturalmente e chimicamente è simile agli agenti triciclici e pertanto nell'uso andranno valutate le normali precauzioni applicabili a questa classe di farmaci. Si è riscontrato che i farmaci triciclici possono causare aritmia, tachicardia sinusale e prolungamento del tempo di conduzione, infarto del miocardio ed ictus. A causa dei suoi effetti atropino-simili, il FLEXlBAN va somministrato con cautela ai pazienti con un'anamnesi di ritenzione urinaria, glaucoma ad angolo chiuso od aumentata pressione intraoculare. FLEXlBAN non si è dimostrato efficace nel trattamento della spasticità associata a malattie cerebrali o del midollo spinale, o in bambini con paralisi cerebrale.

    Uso pediatrico: Non è stata stabilita la sicurezza e l'efficacia del FLEXlBAN in bambini di età inferiore ai quindici anni.

    Gravidanza

    Sebbene non siano stati riscontrati effetti teratogenici in studi eseguiti su animali, la sicurezza in gravidanza non è stata confermata da studi clinici. Dato che gli studi nella riproduzione animale non sono sempre predittivi della risposta umana, questo farmaco in gravidanza deve essere impiegato solo se necessario. Non si sa se questo farmaco sia escreto nel latte umano. Dato che la ciclobenzaprina è correlata strettamente agli antidepressivi triciclici, alcuni dei quali è noto che vengono escreti nel latte materno, cautela deve essere posta quando il FLEXlBAN è somministrato a donne che allattano.

    Effetti Collaterali

    Il FLEXlBAN è generalmente ben tollerato. Gli effetti collaterali maggiormente segnalati sono stati: sonnolenza, secchezza delle fauci, vertigini.

    Meno frequenti: Cardiovascolari: Tachicardia, sincope, aritmia, vasodilatazione, palpitazione, ipotensione.

    Sistema Nervoso: Atassia, vertigini, disartria, parestesia, tremori, ipertonia, convulsioni, disorientamento, insonnia, umore depresso, sensazioni anormali, ansia, agitazione, pensieri e sogni anormali, allucinazioni, eccitazione, confusione, euforia, nervosismo.

    Gastrointestinali: Vomito, anoressia, diarrea, dolore gastrointestinale, gastrite, sete, flatulenza, nausea, dispepsia, lingua impaniata, stipsi, dolore addominale, funzione epatica anormale.

    Genitourinari: Frequenza e/o ritenzione urinaria, diminuzione del tono della vescica. Apparato tegumentario: Sudorazione.

    Apparato muscolo-scheletrico: Spasmi muscolari, debolezza muscolare localizzata.

    Sensi speciali: Ageusia, ronzio, gusto sgradevole, vista annebiata.

    Ipersensibilità: Reazioni allergiche, compresi rash cutanei, orticaria, edema del viso e della lingua.

    Altri: Senso di malessere, debolezza, stanchezza, cefalea, astenia.

    Relazione causale sconosciuta: Altre reazioni, riportate raramente con FLEXIBAN in circostanze dove non poteva essere stabilita o riferita una relazione causale per altri triciclici, vengono qui elencate per informazione del medico: ipertensione, dolore toracico, edema, ileo paralitico scolorimento della lingua, trombocitopenia, aumento o perdita di peso, mialgia, libido aumentata o diminuita, andatura anormale, dispnea, prurito, alopecia, disturbi della minzione, impotenza.

    Eccipienti

    Lattosio monoidrato, Amido di mais , Amido pregelatinizzato, Ferro ossido giallo, Magnesio stearato, Ipromellosa, Titanio diossido, Idrossipropilcellulosa.

    Conservazione

    Nessuna.